Opere polimateriche, dal 1996 ad oggi.

In queste opere utilizzo materiali di ogni genere mediati dai colori acrilici, in cui unisco il segno pittorico con l'apporto evocativo degli oggetti, reperti emozionali ed object trouvé, oltre che piccoli manufatti e materiali naturali.

Anche la tela spesso non è tela pittorica, ma un asciugamano o uno scampolo di altro tipo montato su telaio e preparato per accogliere il colore.

Anche la cornice, parte integrante dell'opera, in modo atipico è il punto di partenza anzichè il tocco finale, e dopo il ritrovamento da un rigattiere o in uno sgabuzzino viene consolidata, pulita ed è la base su cui costruire il telaio...

Così la narrazione avviene su più livelli, sia visuo spaziale che tattile, e man mano che il fruitore entra nell'opera empaticamente, aggiunge ai miei suggerimenti, offerti nella configurazione e nell'assemblage, i propri contenuti personali evocati e suggeriti dalla memoria...


Vedi le opere