Meditazione, la Pratica interiore

Clicca per ingrandire l'immagine

Cos'è meditare

La Meditazione, che si è sviluppata come un'insieme di tecniche adatte a intraprendere percorsi di crescita interiore molto profondi, può permettere anche a principianti di apprendere ad osservare i propri processi mentali e di imparare a gestirli, avendo obiettivi più limitati o superficiali.
Esistono molti tipi di Meditazione, che possono essere praticate con diverse motivazioni.
Il principio comune a tutti gli stili di Meditazione è quello di familiarizzarsi con stati mentali o con concetti diversi da quelli che si producono in automatico nella mente, sotto forma di pensiero discorsivo o ossessioni e automatismi, i quali possono essere dannosi ed  agire in modo più o meno profondo a livello sia fisico, che attivando comportamenti abitudinari i quali a loro volta condurranno ad esperienze negative.
Il modo più semplice ed immediato per essere consapevoli di ciò che avviene all'interno della mente è osservarla attentamente.
Quindi si può considerare la Meditazione come un processo di Metacognizione che avviene in modo controllato, con l'utilizzo di molte svariate "tecniche" adatte a produrre consapevolezza di ciò che succede nella mente, ed eventualmente al prodursi di alcuni stati mentali ricercati intenzionalmente, e con cui ci si vuole familiarizzare.
La tecnica di base, oltre che lo sviluppo di consapevolezza, (la famosa Mindfulness) produce innanzitutto la sempre maggiore abilità nella capacità attentiva, quindi lo sviluppo di attenzione sostenuta e focalizzata, che permette un'acutezza nell'analisi sempre maggiore. Allo stesso tempo si produce una padronanza sempre maggiore dei propri processi psicofisici, coinvolgendo quindi anche processi corporei legati indissolubilmente agli stati mentali, sia molto sottili come la produzione di neurotrasmettitori che più grossolani come l'acquisizione di una maggiore flessibilità nel corpo.
Inoltre nella meditazione possono essere presenti altre componenti come la Visualizzazione (Imagery) cioè la rappresentazione mentale. la recitazione di Mantra e particolari gesti delle mani, i Mudra, tecniche di respiro etc.
Utilizzando queste diverse tecniche in combinazione, poche alla volta o singolarmente, è possibile praticare molti stili di meditazione, che si possono dividere in due grandi classi: Meditazione Analitica, in cui si analizzano diversi soggetti del ragionamento,  o Meditazione Stabilizzante in cui si "sta" sul risultato dell'analisi o si mantiene stabilmente un monitoraggio completamente aperto  sulle percezioni dell'ambiente esterno, sui propri pensieri ed anche sulla stessa natura della mente .
Con la meditazione sul respiro possiamo unificare queste due pratiche.
 
esperienze
Seminari
Meditazioni quotidiane
%ADDTHIS% 

Cerca le proposte nelle News
Torna su
                          Home

Neuroscienze e Meditazione

-Mental Training Affects Distribution of Limited Brain Resources 

-Regulation of the Neural Circuitry of Emotion by Compassion Meditation: Effects of Meditative Expertise

-Genomic Counter-Stress Changes Induced by the Relaxation Response

-“Thinking about Not-Thinking”: Neural Correlates of Conceptual Processing during Zen Meditation

                                                                                   

          Realtà top-down?

E' la mente stessa che crea tutte le varietà del mondo
degli esseri senzienti e del mondo dei suoi ambienti.
Si dice che tutti gli esseri migratori senza eccezione nascano dal karma.
Se si elimina la mente, neppure il karma può esistere.
Sebbene la forma esista, essa non esiste
come vero creatore, al contrario della mente.

dalla Madhyamakavatara  di Chandrakirti


Image-Temporal lobe(red) and corpus callosum, diencephalon, brainstem, cerebellum. Polygon data are from BodyParts3D maintained by Database Center for Life Science(DBCLS)
   
 

Clicca qui per iscriverti al feed RSS Patrizia Garberi  via Molino a Vento 3  57016 Rosignano Marittimo  Tuscany  Italy tel +39 0586 761 249  +39 338 3407092
All rights reserved © 2009 - grafica e webmaster Patrizia Garberi