Il Training MBSR e la Mindfulness

Consapevolezza dei movimenti mentali

“La più grande arma contro lo stress è la nostra abilità nello scegliere un pensiero piuttosto che un altro”  William James

Non esiste una medicina o una ricetta che ci renda immuni allo stress e al dolore e non esiste nessuno che con un incantesimo possa risolvere i nostri problemi: la nostra intenzione di guarigione, che ci dirige verso il  benessere e la pace interiore, richiede di essere sostenuta da uno sforzo consapevole  da parte nostra, per apprendere come confrontarci  proprio con quello stress da cui vogliamo liberarci.
Il programma MBSR Mindfulness-based Stress Reduction, è il metodo per la riduzione dello stress mediante la consapevolezza, ideato dal biologo molecolare Jon Kabat-Zinn alla fine degli anni '70 presso l'Università di Worcester (Boston) Massachusetts (USA) e sostenuto da trent'anni di ricerca, che continua a suscitare sempre più l'interesse della comunità scientifica internazionale, costituendo il programma pioneristico più studiato e validato della letteratura di ricerca e il più ricco di nuovi sviluppi.
Da allora si è diffuso a livello mondiale, presso ospedali, scuole e organizzazioni, ricevendo moltissimi riconoscimenti a livello scientifico per la sua efficacia e le sue applicazioni nella cura della persona, in medicina, in psicologia, nell'educazione e nel mondo aziendale, in particolare per:
  • ridurre i sintomi di stress psico-fisico in relazione a patologie gravi, malattie croniche e stati depressivi
  • acquisire competenze pratiche e mirate  ad affrontare situazioni difficili e/o stressanti
  • divenire più consapevoli dell'interazione mente/corpo
  • acquisire strumenti per mantenere un equilibrio interiore attraverso la precisazione e la regolazione delle emozioni e dei pensieri disfunzionali.
Il protocollo prevede otto incontri settimanali di 2 ore e mezza, almeno 50 minuti di pratica giornaliera a casa e un intensivo di una giornata in seduta di gruppo, in cui si alternano Pratiche di meditazione mindfulness guidata,  Pratiche di yoga, Condivisione di gruppo, Esercizi di consapevolezza applicati al vivere quotidiano, Pratiche esercitate a casa con continuità.
E' orientato principalmente alla pratica della presenza mentale, cioè ad addestrare la mente alla particolare modalità di prestare attenzione, con curiosità, apertura e disponibilità, a tutto ciò che sorge, sensazioni, pensieri ed emozioni inclusi gli stati interiori in reazione a stati di stress o al dolore.

Il percorso quindi mira a far assaporare i benefici di un maggior livello di consapevolezza e dell'efficacia trasformativa che può emergere solo da una seria e costante pratica personale e da una modalità di essere che coinvolga tutta la propria vita.
La mindfulness non va vista quindi come una mera tecnica da apprendere in otto settimane, ma piuttosto come un periodo in cui apprendere un nuovo modo di guardare la realtà, tra cui una nuova relazione con lo stress in grado di dipanare le esperienze ed i nostri automatismi reattivi, l'accettazione di sé e la diminuzione della sofferenza esistenziale, sostituendo all'aspettativa e al giudizio una curiosità partecipe.

Questo programma, pur essendo inizialmente nato come un protocollo per la gestione del dolore cronico, si è visto essere efficace verso i più comuni disturbi psicologici, come ansia e depressione, e promuovere la salute mentale e il benessere emotivo, sollecitando uno stile di vita consapevole e delle scelte di vita più autentiche.

  Che cos'è la Mindfulness

La consapevolezza, Mindfulness in inglese, è una caratteristica che noi tutti possediamo e che utilizziamo con naturalezza, al punto da credere di essere sempre e costantemente consapevoli, e di agire nel pieno e completo possesso dalla nostra facoltà di presenza mentale.
In realtà la consapevolezza esiste a tratti, segmenti di realtà che si dilatano e si contraggono influenzati anche da altri fattori, come memorie, aspirazioni, emozioni, sensazioni o pensieri che ci distraggono in continuazione.

Quando la nostra vita devia, improvvisamente però diveniamo consapevoli della nuova realtà, sovente senza riuscire ad individuare il processo che ci ha condotti verso la nuova esperienza.
Dunque sperimentiamo emozioni spiacevoli che non riusciamo ad eliminare e di cui non sappiamo individuare le origini, oppure emozioni piacevoli che non sappiamo come bloccare in modo permanente e a nostro favore.
Molto probabilmente a quel punto, le nostre reazioni fisiologiche modellate dall'evoluzione ci portano a sperimentare stress, dovuto alla sensazione di avere perso il controllo e di essere sopraffatti da ciò che troviamo improvvisamente sulla nostra strada.

La consapevolezza però è una funzione mentale che può essere coltivata, così come si fa per l'attenzione o la memoria, proprio per poter scegliere ciò che vogliamo sperimentare nella nostra mente.
Lo stesso Buddha, nel suo primo insegnamento che impartì a Sarnath circa 600 anni a.C. sull'ottuplice sentiero verso l'illuminazione, indicò la consapevolezza come una delle otto pratiche basilari per poter compiere il processo trasformativo della mente.

La stessa consapevolezza Mindfulness ovvero “la consapevolezza non giudicante del momento presente, coltivata intenzionalmente attraverso il prestare attenzione”, secondo la nota definizione coniata da Jon Kabat-Zinn, può essere coltivata integrandola sempre più nella nostra vita in modo da sviluppare empatia, intelligenza emotiva, attenzione…risorse preziose che già possediamo e che possono aiutarci a confrontarci consapevolmente con eventi e circostanze.

  LA CONDUZIONE

Dal 1995 pratico e studio la Meditazione e la Filosofia Buddhista e da circa 15 anni li insegno. Ho acquisito la certificazione di MBSR trainer con il CISM secondo il modello del Center for Mindfulness della Medical School dell'University of Massachusetts. Tale certificazione è avvenuta nel contesto di un Master di 2° livello in Mindfulness e Neuroscienze, offerto dall'Università  La Sapienza di Roma.leggi di più

Vai al blog ArteMindfulness

Per leggere gli articoli sul blog che ho dedicato alla Mindfulness
  artemindfulness.wordpress.com

Percorsi con la Mindfulness

MBSR a Trento- PERCORSO IN 8 INCONTRI E UNA GIORNATA INTENSIVA  BASATO SULLA MINDFULNESS (totale 27 ore)
Le date degli incontri:19,26 aprile, 3,10, 17, 24, 31 maggio, 7 giugno 2016. Intensivo 28 maggio 2016. Il percorso sarà a Trento e la sede verrà scelta in funzione del numero dei partecipanti. L'attivazione di un percorso parallelo a Rovereto è possibile su richiesta.

Pausa di consapevolezza-Pratiche di mindfulness
Incontro di gruppo a Rosignano Marittimo dalle 18,30 alle 20 Altre informazioni**
Durante gli incontri sono previste almeno 2 pratiche guidate, e uno spazio di condivisione di gruppo sull'esperienza del momento e/o su altre esperienze di meditazione personali. L'approccio sarà più esperienziale che teorico, dato che per questo è possibile partecipare a conferenze, momenti introduttivi o percorsi più articolati.
Modulo di contatto

  A chi si rivolge

A chi sente lo stress nel proprio vivere.
A chi sente la mente affollata da pensieri agitati
A chi si sente costantemente preoccupato e bloccato da innumerevoli impegni.


La mindfulness è un approccio consapevole alla  nostra vita che ci permette di allargare il nostro orizzonte, ritrovando una calma ristoratrice nel profondo di sé che lascia spazio al cambiamento.

Il programma MBSR si rivolge a chi  vive a contatto con esperienze umane intense e di disagio derivanti dalla difficoltà di gestire eventi stressanti, che possono manifestarsi improvvisamente, quali incidenti o traumi, lutti e separazioni, o piuttosto essere di lunga durata, come ad esempio la semplice condizione di  di sovraesposizione a numerose attività, contatti ed informazioni o eventi più drammatici come la malattia. 
Il nostro quotidiano multidimensionale ci porta a vivere molte attività simultaneamente, e ciò ci espone al sovraaffaticamento e allo stress, con effetti che si possono manifestare in disturbi del sonno, dell'attenzione, dell'alimentazione, o in stati di agitazione quali ansia, inquietudine, depressione, pensieri ricorrenti e in una vasta serie di disturbi fisici correlati.
La pratica della consapevolezza promuove una familiarità ad avvicinarsi alle cause dello stress per riconoscere le proprie risposte  mentali in automatico e quindi ridurre il proprio coinvolgimento, lasciandoci lo spazio per scegliere.

  Che cosa si apprende

· A contattare le proprie esperienze interiori
· Osservare e comprendere i propri meccanismi automatici
· Accettare e gestire le esperienze difficili causa di stress
· Conoscere e gestire i pensieri ricorrenti e le emozioni
· Coltivare un'attenzione non giudicante
· Riconoscere i propri bisogni per prendersene cura

  Risultati e benefici attesi

Numerosi studi e ricerche negli ultimi trent'anni hanno evidenziato i molti benefici significativi che si producono  partecipando al programma MBSR e praticando gli esercizi suggeriti. Tali benefici spaziano in moltissimi ambiti, sia mentali che fisici e in particolare in alcune patologie:
·Dolore Cronico
·Malattie Cardiovascolari e Ipertensione
·Malattie Croniche e degenerative
·Malattie della pelle
·Disturbi del sonno
·Disturbi dell'alimentazione
·Cefalee
·Depressione
·Disturbi d'ansia e attacchi di panico

Clicca qui per iscriverti al feed RSS Patrizia Garberi  via Molino a Vento 3  57016 Rosignano Marittimo  Tuscany  Italy tel +39 0586 761 249  +39 338 3407092
All rights reserved © 2009 - grafica e webmaster Patrizia Garberi